Yoga genitori-bimbi

Domenica 23 aprile, dalle 10:30 alle 12:30

con Silvia

Prenota al 349 8321184

 

Costo: 10 euro a persona (20 euro genitore+bimbo, il secondo bimbo paga la metà)

Un momento per stare bene insieme, acquisire consapevolezza di sé e del proprio corpo. Un incontro per ritrovare la serenità, per dedicarsi un po' di tempo e per ascoltarsi. Questa attività insieme ai propri bambini vi aiuterà ad arricchire il vostro legame e darà anche a loro l’opportunità di conoscere, fin da piccoli, le possibilità insite nel proprio corpo per conquistare e mantenere la salute.

mothers-day-large

Fare yoga con i bambini significa avvicinarli a un percorso di crescita che permetta loro, attraverso un approccio di tipo ludico, di sperimentare le proprie capacità fisiche e psichiche e incrementare una migliore conoscenza di sé stessi.
Balyayoga, è il nostro metodo per fare yoga con i piccoli. Balya in sanscrito significa “infanzia” o anche “per i bambini”, ma questa parola in italiano richiama immediatamente quella figura che cura i bimbi allevandoli e nutrendoli con amore e attenzione.

Balyayoga vuol essere proprio questo: un modo nuovo di fare yoga attraverso un percorso e un metodo di insegnamento specifico, che si propone di “nutrire” i bimbi e allo stesso tempo accompagnarli amorevolmente nella loro crescita fisica, psichica ed emotiva, per giungere alla scoperta di sé.

 

 

yoga-piccoli---posizioni-21105

IL METODO BALYAYOGA®

Lo yoga per bambini, secondo il metodo Balyayoga,
…è un percorso ludico che porta il bambino all’esplorazione del proprio sé;
…risveglia le potenzialità fisiche, psichiche e interiori di ciascuno;
…attraverso la dimensione della gioia e del divertimento facilita l’assimilazione di nuovi concetti;
…stimola lo sviluppo della creatività e della libertà di espressione;
…guida il bambino a entrare in contatto amorevole con tutte le creature dell’universo;
…potenzia il legame indissolubile tra mente e corpo, tra ragione ed emozione;
…punta a educare (portare fuori) e non semplicemente all’istruire: non è importante il risultato in quanto tale, ma il processo conoscitivo e interiore che porta a tale risultato;
…stimola la curiosità, l’intuito e l’intelligenza razionale ed emotiva;
…accompagna il bambino utilizzando la sua propensione naturale al gioco, come forza per favorire un apprendimento.

laura2

IL BAMBINO

…è al centro di questo mondo, con la propria identità, e con il proprio modo di essere e di fare;
…acquisisce competenza e consapevolezza del proprio corpo, delle proprie emozioni e del proprio sé;
…attraverso un approccio integrale volto allo sviluppo di tutti i livelli dell’esistenza può crescere armonicamente e sviluppare appieno tutte le sue capacità;
…grazie alla padronanza delle proprie competenze specifiche, riesce a incrementare l’autostima;
…si diverte e impara divertendosi.

 

L’EDUCATORE

…accompagna il bambino in questo percorso di crescita, restando però un passo più indietro, per permettergli di essere il vero e unico protagonista di questa avventura;
…si pone come esempio di forza di carattere, altruismo e rettitudine, per fungere da modello nei confronti dei bambini;
…è positivo, allegro e propositivo e trasmette tali valori attraverso la pazienza e il sorriso;
… parla con il cuore per arrivare al cuore dei bambini;
…pratica regolarmente yoga e meditazione, consapevole del fatto che solo chi partica sinceramente può insegnare agli altri a fare lo stesso.

GLI STRUMENTI

L’insegnamento del metodo Balyayoga avviene attraverso questi strumenti:
…il gioco: la componente ludica è la base del nostro metodo, in quanto linguaggio privilegiato per arrivare al cuore del bambino;
…le asana (posizioni yoga): ricordano i nomi di piante, animali e degli elementi presenti in natura, e a questi si ispirano per migliorare la conoscenza del nostro corpo;
…le storie: nutrimento per l’intelligenza razionale ed emotiva, sono veicolo di conoscenza del mondo;
…canzoncine e filastrocche: permettono una migliore memorizzazione in maniera simpatica e allegra;
…attività artistiche: permettono di dar voce a sentimenti e ad emozioni, e di poter esprimere, attraverso la bellezza e l’uso dei colori, il nostro mondo interiore;
…il silenzio: chiave fondamentale per imparare a focalizzare l’attenzione su di sé e per raggiungere la propria interiorità.

 

0 Risposta

  1. […] YOGA GENITORE-BIMBO (1 sabato mattina al mese) […]