Il sacro potere dei mantra – Yoga e meditazione-

mantra yoga meditazione

 

mantra yoga meditazione

Cosa significa esattamente il termine Mantra

Il termine Mantra è costituito dalla radice "man" (da manas - sostanza mentale), e dal suffisso "tra" (strumento), questo a significare quanto i mantra siano uno strumento eccezionale per la meditazione, in altre parole potremmo definire i mantra così  "mezzo per addomesticare la mente".

Molti ritengono che la ripetizione del mantra sia essenziale a chi nella propria vita decida di praticare meditazione, ed io ad essere sinceri sono uno di quelli.

mantra yoga meditazione

Origini

3000, 4000 0 5000 anni!!!, dare una datazione esatta e praticamente impossibile, nei testi sacri indiani come i Veda, datati intorno al 2000 a.c. già si faceva riferimento a queste formule verbali, bisogna considerare però che nell'antichità la trasmissione della conoscenza avveniva per trasmissione verbale, è per questo motivo che dare una data di nascita precisa è praticamente impossibile.

mantra yoga meditazione

 

Un potere sacro

Il mantra ha la capacità di evocare un energia universale ponendoti in risonanza con essa, in altre parole il mantra è un energia universale racchiusa in una formula verbale, per questo motivo viene conferita grande enfasi alla giusta pronuncia con cui si devono recitare.

mantra yoga meditazione

Come recitarlo

Possono essere recitati ad alta voce, sussurati  o usando la propria voce interiore, fra i tre metodi si ritiene che il terzo metodo sia il più potente, andando ad agire negli stati più profondi della propria mente, ma è sempre consigliabile iniziare ad alta voce per non perdere la concentrazione.

 

L'uso di un oggetto esterno è molto, molto utile, infatti con il tempo la nostra mente potrebbe abituarsi o distrarsi, con l'ausilio di un movimento come lo scorrere le dita su un japa, un anello o su un braccialetto adatto all'uso, oltre ad essere comodo, aiuterà la concentrazione.

mantra yoga meditazione

 

Il Japa

La parola Japamala è composta dai termini  mālā, che significa ghirlanda, e japa  che significa ripetizione sussurrata.

E' un rosario che viene usato per la ripetizione dei mantra, per i nomi delle divinità e preghiere in varie religioni: induista, buddista, islamica e cristiana.

In Italia la parola rosario deriva dall’ usanza di offrire una ghirlanda di rose alla Vergine Maria, dove ogni fiore simboleggiava una preghiera alla Madonna.

mantra yoga meditazione

Perchè

 

Lo scopo della natura umana e superare l’illusione della separazione, passare quindi dall' io sono questo all' io sono, per arrivare poi al noi siamo, ed infine prendere coscienza dell'io e l'Essere sia UNO.

Per arrivare all'obbiettivo sopra citato, dobbiamo superare il grande muro della sfera mentale, che potenzia la falsa identità dell’io sono questo, il mantra è il mezzo.

 

 

I commenti sono chiusi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: