Massaggio Indiano e riflessologia plantare

Sabato 1 aprile, dalle 9:30 alle 17:00

Un sabato al mese dalle 9:30 alle 17:00.

Massaggio indiano

Una terapia antica 3000 anni, che concepisce il corpo come sede dell’anima, considerando ogni individuo come unico, così come descrive la sacra scienza dell’ Ayurveda, la più antica di cui l’umanità abbia traccia.

E’ un mezzo efficace che dona benessere al corpo e alla mente.

Con l’utilizzo di oli essenziali profumati, favorisce il rilassamento, sciogliendo le rigidità muscolari che ostruiscono la circolazione linfatica, sanguigna ed energetica nel corpo, migliorando la funzionalità organica ed articolare.

La sua azione promuove la gioia interiore ristabilendo equilibrio e armonia, donando nuova energia.

Benefici fisiologici

Consistono nel profondo rilassamento, rallentamento dell’invecchiamento, disintossicazione dei tessuti, tonificazione della muscolatura, miglioramento della funzionalità degli organi interni  e del sistema digestivo, circolatorio, respiratorio ed escretorio.

Benefici psicologici

Si induce contentezza, calma, chiarezza mentale, resistenza allo stress, riduzione della stanchezza, equilibrio e migliore percezione di se stessi. Significativi risultati si sono ottenuti negli stati di depressione, insonnia ed ansia.

Operatore

Mario, con una esperienza ventennale nel campo del massaggio indiano e come allievo diretto del Maestro Sri Govindan, a sua volta discepolo del Mahatma Ghandi,  pratica questa disciplina con professionalità e dedizione, ampliando a  la sua conoscenza con la Fitoterapia e riflessologia plantare.

 

Riflessologia plantare

La riflessologia plantare è un’arte gentile, una scienza affascinante e una forma estremamente efficace di massaggio. Si considera l’individuo come un’entità che comprende corpo, mente e spirito, con lo scopo di far scattare i meccanismi che portano all’omeostasi, ovvero, agire sulla persona nella sua interezza allo scopo di farle raggiungere uno stato di equilibrio ed armonia.

La riflessologia massaggia e sollecita i punti riflessi degli organi e parti anatomiche che si trovano sotto i nostri piedi, induce rilassamento ed invia il giusto in-put alle zone riflesse, decongestiona i punti ed aiuta a liberare le tensioni... ma non solo, la stimolazione plantare stimola la produzione di endorfine e altri neurotrasmettitori che possono promuovere l’autoguarigione.

La stimolazione dei vari punti del piede viene effettuata con cura e sequenza appropriata per circa 45 minuti.

Leonardo da Vinci definì il piede …”un’opera d’arte, un capolavoro d’ingegneria…”

Una disciplina probabilmente nata in Oriente circa settemila anni fa, anche se la più antica testimonianza storica risale al 2500 – 2330 a.C. , con un pittogramma ritrovato in Egitto dove la scena ritraeva due uomini di carnagione scura che massaggiavano le mani ed i piedi di due uomini con carnagione più chiara.

Le basi scientifiche risalgono alla fine del 1800 e l’inizio del 1900 da parte di diversi studiosi che portarono alla definizione di diverse mappature dei punti riflessi lungo tutto il corpo, che attraverso la stimolazione in modo particolare dei piedi, produceva benefici analgesici e distensivi in altre zone distanti da quelle trattate.

Ascoltare il proprio corpo è ascoltare se stessi.

Prendersi cura di sé, è voler crescere interiormente per elevare lo spirito e ritrovare i propri valori.

Costo: € 50,00. Durata: 1 ora

Primo trattamento costo promozionale di 40,00 euro.

Per prenotazioni e info: Cell. 335 / 607 9881 - Email - santosha.info@gmail.com

 

0 Risposta

  1. […] http://santosha.it/massaggio-indiano […]
  2. […] Se vuoi saperne di più: Il massaggio Indiano […]
  3. […] Se vuoi saperne di più: Il massaggio Indiano […]